ZEA MAYS

Foto della pianta: 
Famiglia: 
Graminaceae
Nome volgare: 
Frumentone, grano d'India, melica, formentazzo, mais
Descrizione: 

Pianta adottata da Sofia Mottarlini

 E' una pianta erbacea annuale, coltivata in tutto il mondo come pianta alimentare e foraggera.In Europa si è diffusa grazie a Cristoforo Colombo che la portò dall' America

 

 

Foglie: 
Inserite ai nodi del fusto, hanno disposizione alternate. La lunghezza è compresa tra 30 e 150 cm e la larghezza può raggiungere i 15 cm. Ciascuna foglia si compone di tre parti ben distinte: la guaina, il lembo o lamina, la foglia vera e propria di forma lanceolata e la ligula, una specie di ispessimento che fascia strettamente il fusto, ostacolando così l’entrata dell’acqua o di eventuali parassiti.
Fiore: 
I fiori maschili e femminili si sviluppano sulla pianta, portati da infiorescenze separate. L’infiorescenza maschile è il “pennacchio” posto all’ apice dello stelo; l’infiorescenza femminile è riunita in una spiga (detta volgarmente pannocchia), dalla quale sbucano i lunghi stili, detti anche "barbe di mais".
Habitat e distribuzione: 
E' conosciuta praticamente in tutto il mondo.E' l'unica specie del genere Zea che esiste solo allo stato coltivato.
Clima e terreno: 
E’ una pianta da stagione calda che richiede luce abbondante e temperature di sviluppo che vanno dai 10°C ai 45°C
Proprietà: 
Antiossidante, antinfiammatorio, rimineralizzante, energetico. Non contenere glutine, è quindi un alimento ideale per i celiaci
Uso fitoterapico e farmaceutico: 
Il Mais e l'alleato dell'intestino, degli occhi, dello stomaco, del colon ,delle ossa, del cuore. La parte del mais che contiene proprietà terapeutiche è costituita dagli stili dei fiori femminili (barba di mais).Essi hanno proprietà diuretiche ed antinfiammatorie e sono utilizzati anche come cicatrizzanti. Il mais è molto saziante, energetico e ricostituente, fornisce solo 9 gr. di proteine e 353 calorie ogni 100 grammi, ha buone quantità di Sali minerali (in particolare potassio, magnesio, fosforo e calcio), contiene vitamine del complesso B e vitamina A. Pertanto è indicato nei periodi di crescita, come l’infanzia e per le donne in gravidanza; è ideale quando si vuole una mente e una memoria più fresca e reattiva. Rimineralizza le ossa, è adatto a chi si deve ristabilire dopo una fatica o una degenza. Aiuta la motilità intestinale, abbassa il colesterolo cattivo, dà sollievo a coloro che soffrono di calcoli renali e cistiti, rende la pelle più elastica e morbida. E' altamente digeribile
Uso alimentare: 
Con la sua farina si fa la tradizionale "polenta", con i chicchi i pop corn
Semina, trapianto: 
I semi di granoturco vengono seminati nel campo nei mesi di marzo- aprile quando il terreno è umido e tiepido. In condizioni adatte di umidità, di temperatura e di arieggiamento, il seme si sviluppa rapidamente. La temperatura minima per germinare è di 12 °C. Il seme va deposto nel terreno alla profondità di 50 mm circa.Nel tempo di 50-70 giorni la pianta raggiunge il suo massimo sviluppo ed inizia la fioritura.
Lotta alle infestanti: 
Insieme alle piantine di mais crescono anche altre erbe che possono soffocarle o e togliere loro l' acqua. Sono le “malerbe” che vanno estirpate, se necessario anche ricorrendo a prodotti chimici
Irrigazione: 
Alle piantine bisogna assicurare l’umidità necessaria per cui, se necessario, di deve procedere all’ irrigazione.